Le mani: i nostri strumenti di lavoro

Pubblicato da

Pubblicato il 25 marzo 2015

Sono una serie di attenzioni, piccoli accorgimenti e lavorazioni che ci portano a dei risultati lavorativi incredibili e che fanno grandi i nostri vini.

La qualità dei nostri prodotti ha origine in vigna. Durante tutto l’arco dell’anno lavoriamo i nostri vigneti con cura maniacale, ma soprattutto ci concentriamo su specifiche fasi di vita della pianta e del frutto.

In inverno eseguiamo potature corte della pianta, volte così a produrre un piccolo quantitativo di uva.

All’inizio dell’estate, quando ormai i frutti sono cresciuti e ben visibili, ci occupiamo della defoliazione delle piante solamente nelle zone interessate dall’uva. Si tratta di un lavoro molto impegnativo poiché si deve stare attenti a defoliare nella maniera corretta: bisogna evitare di esporre i grappoli troppo direttamente al sole, altrimenti questi si scottano e non arrivano ad una maturazione completa nel corso dell’estate.

Dopo la defoliazione è il momento di un’altra importante fase di lavoro: il diradamento dei grappoli. Ebbene sì, tagliamo a terra i grappoli di uva che secondo noi sono in eccesso. Il motivo di ciò? Concentrarci su una quantità di uva prodotta molto bassa, in modo da poter puntare alla qualità del prodotto finito.

Arriva il momento della vendemmia, ma noi non abbiamo nessuna fretta. Ovviamente il nostro lavoro è condizionato dalle condizioni atmosferiche, ma il metodo che seguiamo ci porta a sovrammaturare le uve prima della raccolta in modo da far sviluppare sostanze che dopo la pigiatura ci daranno in modo naturale colori, sapori e profumi incredibili.
La tecnica di raccolta è diversa a seconda del vino che si andrà a produrre, ma in genere tendiamo a selezionare e raccogliere per l’appassimento il maggior quantitativo possibile di uva. Anche questo ovviamente dipende dallo stato dei grappoli e dalle condizioni meteo che si sono verificate fino al momento della raccolta.
Semi-appassimento e appassimento sono due fasi importantissime per la produzione dei nostri vini. Infatti, tutti, in quantità diverse a seconda della tipologia di vino, hanno un una percentuale di uva appassita al loro interno.

Infine, il momento della fermentazione. È una delle fasi cruciali che vengono seguite ora per ora da Daniele. La particolarità dei nostri metodi di fermentazione è che dividiamo la massa in tante microvinificazioni in modo tale da avere un maggior controllo delle fermentazioni in corso. Inoltre, vengono eseguiti rimontaggi, delastage e follature giornalieri per favorire un’ottima macerazione ed estrazione delle sostanze presenti nelle bucce ed ottenere così in modo naturale colori, profumi e sapori di straordinaria bellezza.

Per concludere, mi permetto di sottolineare che tutte le operazioni presentate in questa pagina (potatura, defoliazione, diradamento dei grappoli, selezione e vendemmia delle uve, rimontaggi, delastage e follature) vengono eseguite rigorosamente a mano e senza l’ausilio di macchinari meccanici od elettronici.


Note sull'autore


ADD A COMMENT

VUOI VISITARE LA NOSTRA CANTINA? PRENOTA LA TUA DEGUSTAZIONE!

Contattandoci tramite questo form, ci metteremo d’accordo sulla data del vostro tour. In questo modo saremo sicuri di potervi dedicare il giusto tempo!

Potete contattarci anche telefonicamente al numero +39 3408762680. Grazie della collaborazione!

[contact-form-7 id=”1742″ title=”Pop up visita cantina”]